martedì 10 febbraio 2009

LE PENNE AL SALMONE AFFUMICATO

Forse qualcuno di voi ricorderà che una ventina di anni fa sbucò fuori la moda delle "Penne al Salmone e Wodka" , che poi andò lentamente scomparendo, come tutte le strane pietanze.
A quel tempo il salmone affumicato era riservato ai pochi che potevano permetterselo, perché notevolmente caro, e poi con l'andare del tempo, dalla pietanza prima scomparve la Wodka e poi scemando i costi del salmone, divenne un piatto di normale interesse, non più d'elìte.

Alcuni giorni fa avevo scritto un blog in cui illustravo le fasi di preparazione di questo leggendario pesce, capace di risalire le rapide dei fiumi, chiarendo che oggi i sistemi attuali di allevamento, di veloce salatura ed affumicazione del salmone consentono a tutte le tasche di poterlo acquistare senza particolari sacrifici economici.
A commento del mio blog, mi erano arrivate un paio di email, chiedendomi cosa pensassi del salmone economico di oggi.
E per dimostrare che "penso positivo" parafrasando il famoso cantautore Giovanotti, vi descrivo qui di seguito una ricetta semplice, veloce, abbastanza economica, per 4 persone, che proprio ieri l'altro ho voluto rinverdire, preparandola ancora una volta. Seguitemi !

Ingredienti: penne gr 500; salmone affumicato affettato (vanno anche bene i ritagli da cucina) gr 200; burro gr 50; latte intero cc 500; parmigiano o grana grattugiato gr 150; farina cucchiai 4 rasi.
Procedimento: In un pentolino mettere il burro e la farina, tostarla per un paio di minuti ,
rimestando velocemente su fuoco dolce e subito dopo aggiungere un poco di latte. Continuare a rimestare, aggiungere un altro poco di latte e così via facendolo assorbire, fino a finirlo tutto, ottenendo una besciamella abbastanza liquida. Togliere dal fuoco. Tagliare a minute striscioline il salmone e metterlo nella besciamella.
Grattugiare il formaggio e metterlo in tavola nella formaggiera.
Poco prima di andare a tavola far bollire una pentola d'acqua per la pasta, con appena poco sale (il salmone ed il formaggio sono già abbastanza salati).
Mettere su fuoco dolce il pentolino con il condimento.
Cuocere le penne e scolarle al dente, tenendo da parte una tazza di acqua di cottura, quindi versarle in un piatto fondo da portata, (quello usato per il risotto andrà benissimo) aggiungere il condimento e rimestare velocemente. Nel caso la pietanza risultasse troppo asciutta aggiungere una parte dell'acqua di cottura tenuta da parte, rimestare ancora e portarla subito in tavola, evitando che si raffreddi. Servire il formaggio a parte, sarà molto gradito.

1 commento:

Mariarita ha detto...

Grazie!!! Oggi lo provo, perchè non amo i primi di pesce con la panna e questa è un'ottima alternativa.
Posterò in seguito la ricetto facendo riferimento al tuo blog, come faccio di solito...il mio non è di cucina, ma di ricamo e cucito.
Ma mi diletto a "rubacchoare" e sperimentare le vostre strepitose ricette.
Buona giornata
Mariarita