giovedì 13 dicembre 2012

UNA SEMPLICE E BUONA TORTA PER IL COMPLEANNO DI UN BAMBINO

Potrebbe anche andare bene per una semplice merenda per una decina di ragazzini, e poi se ne resta qualche fetta è ancora più buona domani .

Se disponete di una frusta elettrica lavorerete di meno e farete più velocemente, altrimenti bisgnerà usare un pò di olio....di gomito e usare la frusta a mano!

INGREDIENTI   per 8/10 persone  :  uova 10; zucchero 10 cucchiai colmi; farina 3 cucchiai colmi; lievito per dolci 1 bustina;
cacao gr 100;  burro q.b. per ungere la teglia da forno, possibilmente con la chiusura a cerniera: sarete più sicuri di sformarla tutta intera !!!

Poi pensiamo alla crema pasticcera per la farcitura:  tuorli 3; farina gr 25; latte fresco intero cc 250; zucchero gr 125.

Per inumidire la torta nell'interno:  arancia 2 solo le bucce; limone 1 buccia;  acqua cc 200; zucchero 3 cucchiai colmi; liquore Limoncello o Grand Marnier 2 cucchiai.   

Per la glassa sul Top : cioccolatto fondente (amaro o al latte, a secondo dei gusti) gr 300; panna fresca di latte  gr 100.

PROCEDIMENTO :  in un'ampia terrina mettere le uova, poi lo zucchero, azionare le fruste  per due minuti, poi aggiungere la bustina di lievito, la farina, il cacao , un pizzico di sale  e mescolare ancora per un minuto,  a velocità lenta.

Ungere con il burro lo stampo da forno con chiusura a cerniera e versare dentro il composto.
Accendere il forno posizionando il termostato a 170° e fare cuocere per 40 minuti.  Trascorso il tempo tirare fuori lo stampo ed aspettare che la torta si raffreddi abbastanza, poi aprire la cerniera e sformarla.

Con un filo di nylon, o con un affilato coltello, tagliare longitudinalmente la torta ottenendo due dischi uguali. Fare un piccolo taglio o un segno per riconoscere le posizioni del disco superiore sulla torta.

Preparare la "bagna" in un pentolino mettendo cc 200 di acqua calda, le bucce delle arance e del limone (ben lavati e asciugati), senza intaccare la polpa, lo zucchero e fare bollire per 5 minuti.  Eliminare le bucce, aggiungere il liquore (non farà alcun danno anche se il dolce è destinato ai bambini, trattandosi di una esigua quantità), mescolare e bagnare i due dischi di torta distribuendovi sopra, con un cucchiaio, il liquido aromatico.

Preparate ora la crema pasticcera: in una pentolina mettere i tuorli, la farina, lo zucchero, mescolare con un cucchiaio di legno per un paio di minuti, poi aggiungere il latte e cuocere a fuoco dolce.  Ci vorranno dai 10 ai 15 minuti perché il composto inizi a solidificarsi: quando noterete che la densità è giusta e la crema è spalmabile, togliere dal fuoco e rimestare ancora per un minuto perchè la elevata temperatura del fondo continua a cuocere.

Spalmare la crema sul disco inferiore, quindi sovrappore il coperchio seguendo il segno già lasciato, facendo aderire il disco superiore all'inferiore, schiacciandolo  leggermente.

Posizionare ora la torta sul piatto di portata e preparare la glassa di copertura al cioccolato fondente amaro o al latte.
In un pentolino mettere il cioccolatto spezzettato, con un paio di cucchiai di acqua. Mettere su fuoco dolce e stando ben attenti che non si bruci, rimestarecon una spatolina di legno.. Non  appena il cioccolato inizia a fondere rimestar velocemente ed aggiungere, un poco per volta la panna fresca di latte e farla incorporare al cioccolatto.

Togliere dal fuoco  e versare con un cuchiaio la glassa sul top del dolce e poi spalmarla su tutta la superficie. Continuare spalmandolo la glassa anche sul bordo del dolce, poi pulire il bordo del piatto e mettere il dolce in frigo almeno per un'ora.

Servirlo a fette ai convitati.  Nel caso di tratti  di un compleanno sistemare le candeline con simmetria.

Buona Festa ! 

2 commenti:

Milady ha detto...

credo proprio che la preparo ai miei nipotozzi....e incaso di pubblicazione sul mio blog, ti linko!!!

Sergio Corbino ha detto...

Cara Milady,
ma questi tuoi nipotozzi quanti anni hanno? E' la prima volta che sento questo modo di chiamarli !
Forse che non sono molto smilzi? I miei sono sottili come fagiolini e vorrei che si ingrassassero un pò di più .
A presto
Sergio