sabato 13 novembre 2010

I RAVIOLI CON IL RIPIENO DI PROVOLA AFFUMICATA, UOVA, PARMIGIANO E MELANZANA ALLA GRIGLIA, CONDITI DA SALSA DI POMODORO

Sono ormai tante le ricette che inserisco nel mio blog e spesso, saggiando alcune pietanze che mi sembrano interessanti e non eccessivamente difficili da preparare, non mi riesce di ricordare se le ho già una volta descritte o meno. Talvolta anche con l'aiuto del "MOTORE DI RICERCA", che si trova qui in alto a destra, non riesco a risolvere l'arcano. Per questo motivo potrebbe capitare, anche più di una volta, di riscrivere la stessa ricetta che è stata di già presentata, magari con un diverso titolo, un anno fa. Quindi faccio in anticipo ammenda, nel caso ciò dovesse verificarsi.


Secondo quanto appena scritto, non ricordo se questa ricetta che voglio illustrarvi sia stata da me già inserita, ma siccome ho trovato molto buono il ripieno di questi ravioli, non voglio privarvi della possibilità di realizzarli anche voi.



INGREDIENTI per 4 persone: (una normale porzione dovrebbe essere di 4 o 5 ravioli a testa)

Per la sfoglia: farina gr 350; uova 4; sale fino 1/2 cucchiaino. Per il ripieno: melanzane lunghe gr 300; provola affumicata gr 350; tuorli d'uova 2; parmigiano grattugiato gr 150. Per il condimento: pomodoro pelato o a pezzettoni gr 480 (1 barattolo); olio extra vergine d'oliva 4 cucchiai colmi; aglio 2 spicchi; sale fino 1/2 cucchiaino.



PROCEDIMENTO: lavare le melanzane, eliminare buccia e torsolo, spennellarle appena con un pò d'olio extra vergine d'oliva e grigliarle sui due lati, (se non possedete la griglia potete usare una padella antiaderente a fuoco molto basso) e quando sono imbiondite tirarle su, quindi tenerle da parte.

Fare una fontana con la farina, mettere al centro il sale, le uova, mescolare con le punte delle dita e quindi impastare per una decina di minuti con le mani. Formare una palla e farla riposare per mezz'ora.
Mettere nel frullatore le fette di melanzane, la provola affumicata privata della buccia e tagliata a tocchetti, azionare le lame per un minuto, quindi mettere il miscuglio ottenuto in una ciotola.
Aggiungere il parmigiano grattugiato ed i tuorli d'uova, mescolare con un mestolo di legno e tenere da parte.
Mettere in una padellina l'olio, l'aglio, il pomodoro, il sale e cuocere per 15 minuti a fuoco medio, schiacciando i pelati con i rebbi di una forchetta per accellerare la loro cottura, quindi togliere dal fuoco ed eliminare l'aglio. La salsa per condire i ravioli è pronta!

Riprendiamo ora la pasta, dividerla in due parti uguali e sul piano da lavoro appena infarinato, stendere con il mattarello due sfoglie molto sottili e di uguale superficie e stesso spessore.
Su di una di esse disegnate dei quadrati da cm 5 per lato (circa), segnando appena appena la pasta con la punta di un coltello, aiutandovi con un righello o con il contenitore del rotolo di pellicola da cucina, o del rotolo di alluminio. Al centro di ogni quadratino posizionare un cucchiaino di ripieno. Dovreste riuscire ad ottenere almeno 25 mucchietti di impasto.
Adesso fate molta attenzione: Adagiare sopra la sfoglia con il ripieno l'altra sfoglia, facendola combaciare perfettamente. Poi con il dorso della mano fate aderire le due sfoglie schiacciando e tagliate i ravioli con la rotellina dentata. Se non possedete la rotellina dentata tagliateli con un coltello e poi con i rebbi di una forchetta rinforzate la chiusura dei due lembi schiacciando tutti e quattro i lati.
Al momento di andare a tavola (una mezz'ora prima) mettere sul fuoco la pentola con l'acqua salata e quando bolle far cadere dentro i ravioli. Quando sono cotti verranno a galla e quindi con una schiumarola metterli nel piatto di portata e sopra condirli con la salsa di pomodoro precedentemente già tenuta in caldo.
Se è gradito ancora del parmigiano servitelo a parte nella formaggiera.

2 commenti:

Bassottina ha detto...

LA MELANZANA E' FORSE IL MIO ORTAGGIO PREFERITO ED I TUOI RAVIOLI SONO MOLTO DELICATI ED INVITANTI

Sergio Corbino ha detto...

Cara Bassottina,
ti ringrazio per il commento positivo. Se guardi una mia ricetta di ravioli con ricotta e miele, con pasta sottilissima, conditi da appena un velo di burro fuso, li troverai ancora più delicati. Ho scoperto che vivi a Vigevano, una stupenda città che fino allo scorso anno non conoscevo. Poi sono stato invitato dalla Delegazione dell'Accademia Italiana della Cucina per tenere una conferenza sui pastori del Presepe napoletano, proprio un anno fa ed ho avuto il piacere di visitarla. E' stupenda e gli abitanti sono molto simpatici. Ho anche io una cagnolina, ma è figlia di una meticcia trovatella e la scorsa settimana ha compiuto otto anni.
Non trascurare di leggere la ricetta della mia parmigiana di melanzane. E' molto particolare. Due anni or sono a Palermo abbiamo tenuto un interessante convegno sulla melanzana e la ho saggiata in 45 maniere. Mancava una mia ricetta che ho poi qui scritto: Lo zuccotto di melanzane. Cercala sul motore di ricerca a poi preparala.
Aspetto tue notizie e commenti
Sergio.