venerdì 19 dicembre 2014

CROSTATA DOLCE RIPIENA DI RISO E PRUGNE SECCHE: UN ANTICO DOLCE DELLA NONNA, SEMPLICE E DI RIUSCITA SICURA

E' un dolce dei tempi passati, oggi le crostate si fanno con marmellate o confetture industriali, non più preparate in casa, e quindi diversifichiamo i sapori e torniamo alla genuinità.
Necessario uno stampo per crostate del diametro di 25/26 cm.

INGREDIENTI   per 6 persone :  per la pasta frolla farina gr 400;  burro gr 250; zucchero gr 200; tuorli d'uova 3; la buccia grattugiata di 1 limone; sale 1 pizzico. Per il ripieno : riso gr 100 (NON parboiled).; latte cc 500;  zucchero gr 80; prugne secche denocciolate e tagliate a pezzetti gr 120; cannella in polvere 1 cucchiaino colmo; burro gr 20 per imburrare lo stampo; farina per la spianatoia gr 50; sale.

PROCEDIMENTO  :   Sul piano da lavoro mettere la farina a fontana,al centro il burro (tenuto fuori dal frigo da almeno un'ora), i tuorli d'uovo e lo zucchero. Impastare aggiungendo la buccia grattugiata di un limone.
Formare una palla e metterla a riposare per almeno una mezz'ora.

In una pentolina mettere il latte, un pizzico di sale, il riso e fare cuocere a fuoco dolce fino a che il latte non sarà stato del tutto assorbito dal riso. Togliere dal fuoco, rimestare, unire la cannella, lo zucchero e le prugne a pezzetti. Fare raffreddare.

Stendere la pasta frolla su di un foglio di alluminio steso sul piano da lavoro, spolverandolo se becessario con appena un poco di farina, ottenendo una sfoglia da mm 5 circa.  Imburrare accuratamente lo stampo, sollevare la sfoglia mettendo la mano sotto il foglio di alluminio e capovolgerlo sullo stampo,   Fare aderire per bene la pasta su tutto lo stampo.

Trasferire tutto il ripieno nello stampo e sopra  guarnitelo con delle striscioline di pasta frolla sistemare a griglia. Cuocere in forno a 180° per 40 minuti.

Tirare fuori, fare raffreddare e prima di servirlo cospargerlo di zucchero a velo.

2 commenti:

Milady ha detto...

interessante crostata, che si presta a diverse versioni cambiando la frutta secca!

Sergio Corbino ha detto...

Cara Milady,
è un bel pò che non ci sentiamo. Ti ringrazio del commento e colgo l'occasione per farti i miei migliori auguri per le prossime feste.
Sergio