sabato 8 gennaio 2011

SFORMATO DI RISO, CON AL CENTRO DEL BUCO PISELLINI PRIMAVERA AL SAPORE DI PORCINI SECCHI

Siete in sei persone a cena e non sapete cosa preparare? E poi non gradite restare per tutto il tempo in cucina lasciando soli gli ospiti con il vostro /o con la vostra partner? Ed allora adesso vi propongo un primo piatto che aspetta al caldo nel forno e poi studieremo cosa fare di secondo!

Lo so che il riso non sempre viene cucinato in maniera perfetta in alcune latitudini, ma basta seguire bene le mie istruzioni (con poca modestia) e vedrete che tutto andrà benissimo e riceverete i complimenti da tutti.

INGREDIENTI per 6 persone: riso Superfino Arborio gr 400; parmigiano grattugiato gr 150; uova 3; dado da brodo 1; sale 1/2 cucchiaino; burro gr 15 (per ungere lo stampo). Per il ripieno: pisellini Primavera piccolissimi surgelati gr 450 (1 pacco); cipolla gr 100; pancetta a dadini gr 50; olio extra vergine d'oliva 3 cucchiai; funghi secchi gr 20 (1 bustina).
Necessario uno stampo con il buco al centro.

PROCEDIMENTO: In una pentolina mettere un litro d'acqua, il dado e cuocere il riso a fuoco medio. Togliere dal fuoco e scolarlo bene a metà cottura (ad es. 18 minuti : 2 = 9 minuti), metterlo in una ampia terrina ed aprirlo per evitare che si attacchino i chicchi tra di loro.
Intanto prepariamo il ripieno che andrà versato nel foro centrale al momento di portarlo in tavola.
In una padellina mettere l'olio, la cipolla tagliata a veli sottilissimi, farla appena imbiondire ed aggiungere la pancetta (NON affumicata) a dadini. Dopo cinque minuti di cottura unirvi i pisellini ancora surgelati, coprire e fare cuocere per dieci minuti a fuoco medio. Aggiungere i funghi secchi spezzettandoli per avere una maggiore distribuzione, togliere il coperchio ed a fuoco dolce continuare a cuocere fino a che il liquido non si sia del tutto asciugato, quindi togliere dal fuoco lasciando i pisellini nella padellina.

Torniamo al riso ora divenuto freddo: in una terrina sbattere le uova con la punta di un cucchiaino di sale fino, unirvi il parmigiano grattugiato, mescolare e quindi unire il composto al riso, mescolando ancora. Ungere con il burro accuratamente lo stampo con il foro al centro, trasferire dentro il riso schiacciandolo sul fondo e sulle pareti con un mestolo, per evitare bolle d'aria e per essere certi che al momento della sformatura rimarrà intero, quindi mettere lo stampo in frigo.

Un'ora prima di andare a tavola tirare fuori dal frigo lo stampo e 30 minuti prima di servirlo metterlo in forno a bagnomaria (cioè poggiarlo in un tegame di maggiore diametro con dentro dell'acqua, per evitare che le pareti del fondo superino i 100° appiccicandosi; posizionare il termostato a 180° e quindi al momento stabilito tirare fuori lo stampo e sformarlo nel piatto di portata.
E' consigliabile, prima di sformarlo, di passare la lama di un sottile coltellino tra lo sformato e le pareti laterali, quindi poggiarvi sopra il piatto di portata e con una mano tenere lo stampo e con l'altra tenere su ben schiacciato il piatto, quindi con un colpo di polso capovolgere il tutto.

Intanto avrete rimesso su fuoco dolce i pisellini e non appena sono bollenti vanno versati al centro del foro e la pietanza va portata subito a tavola.

2 commenti:

Myszki in cucina ha detto...

Bella questa ricetta! La fà sempre mia zia quando ci sono le grandi cene... con i grassetti anche : )

Sergio Corbino ha detto...

Caro Mysxki,
ti ringrazio del commento, ma vorrei saper cosa sono i grassetti?
Grazie
Sergio corbino