domenica 23 settembre 2012

VERMICELLI SPEZZATI CON PISELLINI PRIMAVERA E CREMA DI PATATE AL LATTE

I miei lettori sono sparsi un pò in tutto il mondo, lo leggo dalle statistiche  delle visite giornaliere e quindi non vi meravigliate, voi che vivete in luoghi ancora colpiti dai dardi del caldo sole che spesso vi da anche fastidio, ma mi devo anche riferire agli abitanti del Nord, e non intendo solo Milano , Torino e Bolzano, ma anche alle Nazioni dove le ciliege maturano a stento alla fine di luglio e subito dopo inizia il freddo un'altra volta.

Quindi un primo piatto caldo, dopo le ricette dei maccheroni e delle orecchiette fredde,  che vi riscalda e che è particolarmente gradito, perchè leggermente diverso dalla solita pasta con la salsa di pomodoro.

Allora se voi che già patite il freddo, la sera volete mettere in corpo qualcosa di caldo, seguite le mie istruzioni (gli anziani di un tempo, la sera cenavano con una sostanziosa zuppa di latte con dentro niente caffé - perché era un bene molto voluttuario - ma un poco di zucchero (altro prodotto ritenuto allora voluttuario)  e del pane rinsecchito e "spugnato" nel latte caldo.  In tal modo anche i pochi residui denti, presenti in numero scarso sulle gengive, non erano costretti a lavorare, ed il latte aiutava anche a conciliare il sonno.

INGREDIENTI  per 4 persone : pisellini  Primavera Findus surgelati 1 confezione da g 450; pancetta a dadini gr 50; olio extra vergine d'oliva 4 cucchiai colmi; vermicelli o linguine spezzate gr 250; cipolla tagliata a velo gr 50; latte cc 100; patate gr 150;  dado da brodo 1.

PROCEDIMENTO : in una pentolina mettere dell'acqua salata e fare cuocere le patate. Saranno cotte quando i rebbi di una forchetta potranno facilmente penetrarle.  Intanto in una pentola mettere l'olio, la pancetta a piccoli dadini  e mentre inizia a riscaldarsi tagliare a velo la cipolla e farla imbiondire.  Dopo cinque minuti mettere dentro i pisellini, ancora surgelati, aggiungere un bicchiere d'acqua da cc 100, il dado da brodo e cuocere a fuoco medio con il coperchio per 15 minuti.

Sbucciare le patate, ancora calde metterle nel bicchiere del frullatore ad immersione, aggiungere il latte freddo e dare un mezzo minuto di motore. Poi attendere che i pisellini siano ben cotti.  Prelevare allora con un mestolo un terzo dei pisellini e passarlo nel bicchiere. Un altro mezzo minuto di motore del frullatore, trasferire il composto nella pentola dei pisellini, quindi togliere dal fuoco, mescolare bene il tutto ed attendere il momento in cui si andrà a tavola.

Dieci minuti prima, accendere il fuoco sotto la pentola con i pisellini, spezzettare la pasta e quando bollono metterla dentro, tenendo pronta una tazza d'acqua da aggiungere alla pasta se sarà da voi ritenuto  necessario, per consentire che permanga la densità voluta nella minestra.

Aggiustare eventualmente di sale,  e quando la pasta vi sembra pronta, toglietela dal fuoco e servitela in piatti fondi.

Vi suggerisco di portare in tavola una formaggiera con del parmigiano grattugiato. Sarà di certo molto gradito !

2 commenti:

Milady ha detto...

una gradevole preparazione scaldacuore!

Sergio Corbino ha detto...

Cara Milady,
ti ringrazio del commento. Nella foto tua qui allegata mi accorgo che devi essere una tenera gattina.
Ho visitato velocemente il tuo blog, ma di pietanze a base di topi non ne ho viste. Forse preferisci i croccantini al topolino candito?
Complimento comunque perché hai un blog molto vario e colorato.
Io mi limito al bianco e nero, sono di una passata generazione.
Un cordiale saluto
Sergio