sabato 5 gennaio 2013

PERE E MELE AL FORNO ALLO ZUCCHERO ED AI FONDI MISTI DI VINO RIMASTO NELLE BOTTIGLIE DOPO UNA LUNGA CONVIVIALE CON ABBONDANTI LIBAGIONI

Sono andati tutti via, siamo alle prime ore del 1° giorno dell'anno ed i padroni di casa, stanchi ma soddifatti della riuscitissima serata, stanno andando in giro a raccogliere qualche bicchiere rotto, un paio di tovaglioli "buoni" finiti sotto un tavolo, scambiandosi i commenti sulle varie portate: Tutto è stato ottimo, peccato per il cotechino che è rimasto:  dovremo mangiarlo per tre giorni, e poi la pasta al forno era tanta, ma ora  metto tutto via in frigo in due contenitori, sai che non bisogna sprecare niente, così per un bel pò non dovrò cucinare.
Si, fa lei, ma i dolci domani regaliamoli alla nostra collaboratrice domestica perchè altrimenti li mangio tutti io ed i vestiti dello scorso anno già non mi vanno più!
E' un momento di terrore: "Si regaliamoli subito tutti perchè altrimenti la tentazione è grande!"

Questo è  più o meno quello che accade in ogni casa, e poi rimane il problema del vino: ci sono sei o sette bottiglie non finite , tutte di vino ottimo, portato dai vari ospiti, ed allora cosa fare? Riempirne un paio mischiando tutti i resti, i bianchi con i bianchi, i rossi con i rossi, serviranno per cucinare!  Attento a quello  che è un passito dolce!

E così avendo a disposizione un paio di bottiglie bastarde  da NON poter offrire agli ospiti della Befana, ecco come utilizzarle.
Comprare un chilo di pere "Abate Fetel" o pera coscia, o pera "Kaiser", un chilo di piccole mele, e lavarle, tagliarle a metà per lungo, eliminare il torsolo ed adagiarle in una pirofila da forno, con la buccia in alto.

 Sopra ogni metà mettere un buon cucchiaio di zucchero, poi intorno versare il vino e mettere la pirofila in forno per un'ora a 180° . Poi tirarla fuori, sistemare adeguatamente e simmetricamente in un piatto di portata tutte le mezze pere, alternate con le mezze mele. Fare ridurre sul fuoco della metà il vino (rosso o bianco che sia) e versarlo a cucchiaiate sulle mezze parti. Spargervi sopra un altro poco di zucchero e conservare il piatto in frigo per domani.

 Se non mangiate anche lo sciroppo insieme alla frutta è forse.....abbastanza dietetico, altrimenti fate questo ulteriore peccato di gola, ma poi pentitevi amaramente e giurate di non farlo più !!!  

2 commenti:

Milady ha detto...

riciclare è bello, e pure buono quand'è cosi!

Sergio Corbino ha detto...

Ciao Milady,
buon anno.
A presto
Sergio