sabato 30 novembre 2013

CROSTATA ALLA CREMA PASTICCIERA : NIENTE DI DIFFICILE, MA ANZI UN SUCCESSO GARANTITO ! CI AVVICINIAMO AL NATALE E' MEGLIO SPERIMENTARE ADESSO I NOSTRI DOLCI . BEN VENGA IL PANETTONE, MA CI VUOLE BEN ALTRO PER CONTENTARE TUTTI !!

RICORDATE CHE NEI  DOLCI DA VOI PREPARATI  NON VI SONO GRASSI IDROGENATI, NE' CONSERVANTI, NE' COLORANTI, NE' EDULCORANTI, NE' RITARDANTI !

ANCHE IO ADORO IL PANETTONE, MA POI MI RICORDO CHE INIZIANO A PREPARARLI A PASQUA......., E NOI LI MANGIAMO A NATALE ....!!  E COMUNQUE LO MANGIO LO STESSO !

INGREDIENTI   per 6 persone  : per la pasta frolla: farina gr 250; burro gr 150;  zucchero gr 100; tuorli d'uovo 2; 1 pizzico di sale.
Per la crema :  latte fresco intero cc 500; farina gr 45; zucchero gr 150; tuorli d'uovo 4; la buccia di 1 limone.

PROCEDIMENTO  : mettere fuori dal frigo, almeno un'ora prima di iniziare la preparazione, sia il burro che le uova ! Preparate la frolla:  disporre la farina a fontana e nel mezzo mettere lo zucchero, il sale, il burro a pezzetti (si amalgamerà più velocemente), i tuorli e iniziare a mescolare con le punte delle dita, poi con le due mani. Impastare velocemente evitando che la pasta si riscaldi troppo, quindi formare una palla ed attendere 30 minuti per fare riposare la pasta, (all'interno della quale avverranno delle trasformazioni degli amidi della farina che a voi non devono importare per niente. Fate finta di non saperlo, ignorateli !)

Preparate ora la crema : lavare accuratamente il limone e ricavare la buccia evitando di intaccare la polpa (altrimenti il latte quaglierà immediatamente e sarà da buttare via). In una pentola con il manico mettere il latte, lo zucchero, la farina, rimestare bene per farla bagnare e poi aggiungere i tuorli e la buccia di limone. Cuocere su fuoco dolce rimestando sempre, con tanta pazienza perché, prima o poi , inizierà a rapprendersi.  NON fermarsi mai, e quando sarà diventata abbastanza solida, togliete la pentola dal fuoco e continuate a rimestare per un minuto perché il fondo bollente continua la sua opera di cottura. ELIMINARE LA BUCCIA DEL LIMONE !

Imburrare ed infarinare la teglia facendo cadere la farina in eccesso.

Riprendere allora la pasta frolla e stendere una sfoglia con  l'aiuto del mattarello e di due fogli di alluminio da cucina: eviterete che si attacchi al piano da lavoro ed al mattarello. Eliminare uno dei due fogli e trasferire la sfoglia sulla teglia rotonda, aggiustandola con le dita per farla aderire sia al bordo che al fondo. Eliminare la pasta in eccesso e tenerla da parte.
Versare dentro tutta la crema ormai raffreddata e pareggiarla.
Se vi è rimasta della pasta formate con la mani delle strisce e guarnite la crema formando una griglia.

Accendere il forno con termostato a 190° e quando il forno è caldo infornare la teglia per 50 minuti.

Toglierla dalla teglia quando si è raffreddata per evitare rotture e spolverarla di zucchero a velo..

Vi consiglio di utilizzare in questi casi la teglia con il bordo asportabile, per evitare problemi.

2 commenti:

Milady ha detto...

oggi con i panettoni artigianali dei nostri maestri pasticcieri i tempi sono cambiati. Ma questa crostata resta un classico delizioso...magari anche con qualche amarena sciroppata...

Sergio Corbino ha detto...

Cara Milady,
i tuoi commenti sono sempre molto graditi. Vanno bene le amarene sciroppate, se fatte in casa. Quelle che compri prodotte industrialmente hanno coloranti forti e poi un sapore di mandorle amare non molto gradevole.
Un mondo di auguri!
Sergio