martedì 3 ottobre 2017

TIMBALLO SICILIANO DI CAPELLINI, SECONDO UNA MIA INTERPRETAZIONE . UNA STUPENDA PIETANZA MOLTO ORIGINALE E POCO CONOSCIUTA IN "CONTINENTE"

DOSI per 6 persone  : capellini gr 500; carne macinata di vitello e di maiale gr 400; cipolla gr 50; carote gr 50; coste di sedano 2; pomodoro pelato 1/2 barattolo (gr 400: 2= 200); caciotta secca gr 100; salamino cacciatore gr 70; burro gr 100; pisellini finissimi Primavera surgelati gr 100; olio EVO 5 cucchiai; parmigiano grattugiato gr 150; pangrattato 6 cucchiai; una sultanina gr 50; sale; vino bianco secco cc 50.

PROCEDIMENTO :  In una pentola mettere  metà dell'olio, poi il trito di cipolla, carote e sedano, farlo imbiondire a fuoco medio e poi aggiungere le carni tritate, 1/2 cucchiaino di sale fino, il pomodoro pelato schiacciandolo con i rebbi di una forchetta, (per agevolare la cottura), l'uva sultanina, bagnare con il vino e cuocere a fuoco dolce per 60 minuti.

Intanto in un tegamino cuocere per 15 minuti con due cucchiai di olio ed un pizzico di sale i pisellini surgelati cui avrete aggiunto cc 100 di acqua, quindi tenerli da parte.

A cottura ultimata del sugo, aggiungere le fettine di salamino cacciatore, tagliate a piccoli quadrettini,  la caciotta a piccoli cubetti ed i pisellini ormai cotti con il loro fondo di cottura e rimestare, togliendo dal fuoco e tenendolo da parte.

Bollire in acqua salata i capellini e scolarli NON appena si piegano, lasciandoli crudi.  Trasferirli ben caldi, subito, in una ciotola nella quale avrete messo una metà del burro, un mestolo di acqua di cottura della pasta,  e conditeli rimestandoli velocemente per evitare che si appiccichino l'un l'altro. Aggiungere il parmigiano grattugiato e rimestare ancora.

Imburrare e spolverare di pangrattato una capace pirofila da forno, mettere sul fondo uno strato di capellini imburrati, (poco meno della metà), al centro spargere il condimento a base di carne, coprire con il resto dei capellini, spolverarlo con parecchio pangrattato e distribuirvi sopra il resto del burro a fiocchetti.

Poco prima di andare a tavola (30 minuti) , riscaldare il forno a 200° ed infornare la pirofila, tirarla via quando si è formata una bella crosta (15/20 minuti) e portarla subito in tavola. 

1 commento:

Milady ha detto...

non c'è che dire, la Sicilia offre sempre ottimi spunti a tavola!